Parma City Of Gastronomy

Il festival dove il cibo si assaggia e si racconta.

Sabato 2 e domenica 3 giugno va in scena il primo City of Gastronomy Festival a Parma. Con la regia dell’associazione Parma Taste of Future e il patrocinio del MiBact e del World Food anche Programme Italia ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, Parma Quality Restaurants e Chic - Charming Italian Chef che portano in città e coordinano ai fornelli dieci cuochi dal Belpaese, fra cui 5 stellati, oltre a sette città “colleghe” fra le magnifiche 21 del circuito UNESCO per la creatività gastronomica: si possono così assaggiare e scoprire piatti e tradizioni dal Brasile al Giappone, da Macao alla Turchia, dalla Spagna alla Norvegia fino ad Alba, altra “azzurra” titolata UNESCO.

Piazza Garibaldi, Portici del Grano, piazza Ghiaia e i portici di via Mazzini, dedicati anche a mini lab per i foodie del futuro, saranno il quartier generale di cooking show, dibattiti, demo d’autore e tasting. Il Palazzo del Governatore, invece, sarà l’indirizzo delle tavole rotonde dedicate ai quattro temi del festival: il ritorno alla terra, le sfide della cucina italiana, l’innovazione in cucina e i linguaggi del cibo.

Programma  

Si comincia sabato 2 giugno alle 11, nell’auditorium del Palazzo del Governatore per parlare di “Ritorno alla terra: le vie dell’agricoltura, tra speranze e trasformazioni” con la partecipazione di Cinzia Scaffidi, vicepresidente Slow Food Italia, e Patrizia Alberti, per la regione Emilia Romagna. La Regione con Casa Artusi, in particolare, firma diversi momenti sia di approfondimento sia di pura golosità: da non perdere, ogni giorno dalle 10 alle 14, le lezioni di piadina in piazza Ghiaia.
 
PALAZZO DEL GOVERNATORE
 
Un incontro targato ALMA che, da Colorno al mondo, raduna alcuni dei protagonisti più interessanti della scena nazionale ed internazionale della gastronomia, sempre nell’auditorium, dalle 17.30 alle 19.30 “ALMA Talks. La Nuova Cucina Italiana”. Moderati da Fernanda Roggero del Sole 24 Ore, Paolo Marchi di Identità Golose con Luca Govoni di ALMA si alterneranno al dibattito insieme a Paolo Lopriore de Il Portico di Appiano Gentile, Riccardo Monco di Enoteca Pinchiorri di Firenze, Isabella Potì del Bros di Lecce, Masaki Kuroda del Serendepico di Capannori.

A fare gli onori di casa anche Cristina Conti, responsabile di sala e socia del ristorante Parizzi di Parma.  

Era creativo Masaki Kuroda, ma pensava di profondere questi talenti nell’architettura, come i genitori: lo chef del Sol Levante, invece, racconta della sua folgorazione per la cucina italiana che l’ha portato da Kumamoto a Lucca e fino a Capannori.

Talk e dibattiti scendono anche in piazza e si accomodano, in una declinazione più informale, pensato per il grande pubblico, nel Salotto allestito al centro della città con altri eventi da non perdere come quello di sabato 2 alle 16.30. Fabiana Scarica e Filippo Sinisgalli, diplomati ALMA, chiaccherano col pubblico su “La ristorazione del XXI secolo”.
 
Domenica 3 è ancora ALMA a firmare, dalle 10 ai portici del Grano, un cooking show per passare dalla teoria del cibo raccontato alla pratica di quello cucinato. Fulvio Vailati Canta e Enrico Nativi, docenti di pasticceria, realizzeranno un dolce dal titolo curioso: “Rapa e basta”.

Dalle 11 il dibattito con la prima tavola rotonda di giornata dedicata, nell’auditorium del palazzo del Governatore, al tema de “L’innovazione in cucina: le nuove frontiere del gusto e della sperimentazione”. Moderato da Luca Sommi, il talk si declina a più voci con Davide Cassi, dell’università di Parma, Terry Giacomello, una stella Michelin all’Inkiostro di Parma, Valeria Mosca di Wood*inge il critico gastronomico Andrea Grignaffini.

Alle 17.30 si parla, invece, di ”Linguaggi del cibo”: a raccontare i nuovi sapori della comunicazione saranno Chef Rubio di Unti e bisunti, Tinto dal suo Decanter, Valentina Scarnecchia de Il piatto forte e Gianni Revello di Passione Gourmet.

maggiori info www.cityofgastronomyfestival.it

Nella stessa categoria:

Bologna Spettacolo

Bologna Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055212911/0552675189 - Fax 055215110
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

firenzespettacolo.it