Ottobre al CINEMA!

Venom, Soldado e i film da non perdere nelle sale bolognesi.

Venom
di Ruben Fleischer con Tom Hardy, Michelle Williams, Woody Harrelson.
Eddie Brook (Tom Hardy) è un giornalista d’inchiesta, che cerca di svelare i loschi esperimenti del dottor Carlton Drake (Riz Ahmed), ma rimane contaminato da un organismo alieno simbiontico, trasformandosi nel perfido Venom.
Spin-off targato Sony (ma non Marvel Cinematic Universe!) dedicato al più insidioso nemico di Spider Man. Il film, secondo le dichiarazioni della produttrice Amy Pascal, si ricollega allo stesso universo di Spider Man – Homecoming. Grande prova di Tom Hardy nel ruolo di protagonista. Piccola parte per Woody Harrelson che interpreta Cletus Carnady/Carnage.
In uscita giovedì 4 ottobre.

Papa Francesco - Un Uomo di Parola
di Wim Wenders
Non un biopic classico, ma un dialogo tra due delle più eminenti figure della spiritualità e della cultura mondiale, che si sviluppa lungo quattro interviste condotte nell’arco di due anni, a partire dal 2013. Wenders ha riconosciuto di avere avuto grande libertà nella realizzazione del progetto, sia nell’accesso all’archivio foto/video del Vaticano che nel montaggio finale. La Fede, la Giustizia, la Povertà, ma anche i grandi temi dell’attualità, dal terrorismo islamico, alle guerre in Medio Oriente e in Africa, all’immigrazione, in quella che prima ancora di un’intervista, è una soggettiva sul mondo.
In uscita giovedì 4.

A Star is Born
di e con Bradley Cooper e con Lady Gaga, Sam Elliott, Andrew Dice Clay.
Ally (Lady Gaga) fa la cameriera e sogna di diventare una pop-star. Jackson Maine (Bradley Cooper) è una star del rock in declino e con gravi problemi di alcolismo: tra i due nasce una grande storia d’amore, ma le loro carriere seguono direzioni opposte.
Quarta versione cinematografica del celebre musical di Broadway A star is born, dopo quella con Janet Gaynor del 1937, il capolavoro di George Cukor del 1955 con Judy Garland e James Mason, e il musical rock del 1976 con Barbra Streisand e Kris Kristofferson: la carriera, il successo, la guerra dei sessi, il passaggio del tempo sono raccontati dall’esordiente Bradley Cooper attraverso uno stile nervoso, semi-amatoriale, con riprese effettuate durante festival musicali internazionali come quello di Glastonbury. Tutte le canzoni del film sono scritte da Bradley Cooper e Lady Gaga e registate dal vivo. Presentato fuori concorso al Festival del Cinema di Venezia.
In uscita giovedì 11.

Il complicato Mondo di Nathalie
di David e Stephane Foenkinos con Karin Viard, Dara Tombroff, Anne Dorval.
Nathalie Pecheux (Karin Viard) è una professoressa di lettere di mezz’età, divorziata, in ottima forma, e madre della 18enne Mathilde (Dara Tombroff), una splendida ballerina di danza classica. La gelosia e l’invidia verso la figlia la porterà alla nevrosi e all’esaurimento.
Ritratto di una donna che non riesce ad accettare il passaggio del tempo, una commedia severa e intelligente, capace di raccontare con ricchezza di sfumature il rapporto madre/figlia e l’inconscio femminile, tra invidia, frustrazione, amarezza, voglia di essere amate e paura di invecchiare. Grandissima prova di Karin Viard, e di tutto il cast nel complesso.
In uscita giovedì 11.

Mirai
di Mamoru Hosoda
Kun è un bambino di quattro anni con un’infanzia serena, fin quando non arriva la sorellina Mirai, cui i genitori dedicano tutte le attenzioni: geloso fino alle lacrime, i suoi unici momenti di sollievo sono nel giardino di casa, sotto il grande albero genealogico della famiglia, dove, tra passato e futuro, conoscerà tutti i suoi cari, in momenti diversi della vita.
La ricerca di un’identità e di una posizione del mondo passa dalla conoscenza del proprio passato e delle proprie radici, sembra dirci Mamoru Hosoda (La ragazza che saltava nel tempo; Wolf Children), allievo del maestro Miyazaki, e ultimo, straordinario regista uscito dallo Studio Ghibli. Un anime consigliatissimo anche per gli adulti.
In sala da lunedì 15.

Soldado
di Stefano Sollima con Benicio Del Toro, Josh Brolin, Isabela Moner.
Dopo aver scoperto che i cartelli messicani aiutano i terroristi ad entrare negli Stati Uniti, la CIA decide di affidare a Matt Graver (Josh Brolin) l’incarico di risolvere la questione. Matt si avvale ancora una volta del contributo dell’ex-sicario Alejandro Gillick (Benicio Del Toro), che ne approfitta per regolare alcuni conti in sospeso con il suo passato, ma nel mezzo resterà coinvolta anche una ragazzina, Isabela Reyes.
Campione d’incassi negli Stati Uniti, arriva in Italia il sequel del fortunato Sicario, stavolta con il nostro Stefano Sollima (ACAB; Suburra) che sostituisce Denis Villeneuve alla regia. Confermati nel cast gli inossidabili Benicio Del Toro e Josh Brolin.
In sala giovedì 18.

Searching
di Aneesh Chaganty con John Cho, Debra Messing, Joseph Lee.
David Kim (John Cho) è un americano di origini coreane, rimasto vedovo. Un giorno, la figlia adolescente Margot scompare misteriosamente, e per trovarla David è costretto ad aprire il portatile della ragazza…
Thriller originale, che si svolge interamente sugli schermi di due PC (quello di Kim e quello di Margot). Una riflessione non gratuita sul peso che le nuove tecnologie (Internet, i social) hanno sulle nostre vite, sulla distanza tra generazioni e sullo sradicamento degli immigrati americani di seconda generazione (il regista Aneesh Chaganty è di origini indiane). Non mancano i clichè del genere, tra misteri, ambiguità e colpi di scena. Curiosità: il regista e lo sceneggiatore, Sev Ohanian, sono due ex-dipendenti di Google.
In sala da giovedì 18.

Euforia
di Valeria Golino con Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari.
Matteo (Riccardo Scamarcio) è un giovane imprenditore di successo, dinamico e spregiudicato. Suo fratello Ettore (Valerio Mastandrea) vive ancora nel paesello di provincia dove sono cresciuti, e insegna alle scuole medie. E’ uomo prudente e schivo, che non ama le luci della ribalta. Una malattia grave di cui è affetto costringe Matteo ad occuparsi di lui.
Dopo Miele, Valeria Golino affronta ancora il tema della malattia, senza indulgere in facili patetismi, ma raccontando come un elemento esterno possa modificare le relazioni tra le persone e condizionarne le scelte. Ottima la direzione degli attori e la sceneggiatura, che gioca sugli sguardi, sui piccoli gesti e sul non-detto, rifuggendo da qualsiasi didascalismo.
In uscita giovedì 25.

Halloween
di David Gordon Green con Jamie Lee Curtis, Judy Greer, Virginia Gardner.
Dopo quarant’anni dalla sanguinosa notte delle streghe, una troupe televisiva decide di girare un documentario su Michael Myers, ma quando si reca nella prigione dove è recluso, il killer riesce a fuggire, recupera la maschera, e medita vendetta su Laurie Stroode (Jamie Lee Curtis), unica superstite al massacro di Halloween.
Un altro sequel del capolavoro di John Carpenter (qui produttore) del 1978, stavolta diretto da David Gordon Green, che azzera i capitoli precedenti e cerca di dare nuova linfa alla saga. Sarà finalmente all’altezza dell’originale?
In uscita giovedì 25.

First Man - Il Primo Uomo
di Damien Chazelle con Ryan Gosling, Claire Foy, Jon Bernthal.
La storia della missione Apollo 11 della NASA e di Neil Armstrong (Ryan Gosling), il primo uomo che ha messo piede sulla Luna, diventa nelle mani del regista premio Oscar Damien Chazelle (Whiplash; La La Land) un grande melodramma familiare, malinconico e intimista, sull’elaborazione di un lutto (la perdita della figlia) e sul senso di un traguardo (e di un sogno, quello americano) in nome del quale il protagonista è costretto a rinunciare a tutto.
Convincente Claire Foy nei panni della moglie di Neil, Janet, un po’ piatto Ryan Gosling, nonostante gli insistiti ed insistenti primi piani del regista. Confezione di buon livello, nel complesso. Da confrontare con l’analogo Apollo 13, diretto da Ron Howard nel 1995. Presentato come film d’apertura alla Mostra del Cinema di Venezia.
In sala da mercoledì 31.

BlacKkKlansman
di Spike Lee con Adam Driver, Ryan Eggold, Topher Grace, Laura Harrier.
Colorado, anni Settanta. Il detective afroamericano Ron Stallworth viene incaricato di infiltrarsi nel movimento black, guidato dal leader Stokey Carmichael e dalla giovane Patrice (Laura Harrier). Contemporaneamente, il suo collega Flip Zinnemann (Adam Driver), di origine ebraica, viene  infiltrato nella divisione locale del Ku Klux Klan fino a diventarne il capo.
Spike Lee (La 25esima ora; Inside Man) ritorna sul grande schermo adattando l’omonimo romanzo dell’ex-poliziotto Ron Stallworth e raccontando ancora una volta le tensioni sociali e razziali alla base della società americana. Polemico e urticante, con scambi e battute memorabili, non vi deluderà. Presentato in concorso al Festival di Cannes.
In sala da giovedì 27 settembre.

L’uomo che uccise Don Chisciotte
di Terry Gilliam con Adam Driver, Olga Kurylenko, Stellan Skarsgard, Jonathan Pryce.
Toby Grisoni (Adam Driver), giovane regista di spot televisivi, si imbatte in un bizzarro vecchio (Jonathan Pryce) convinto di essere Don Chisciotte. Scambiatolo per Sancho Panza, coinvolge il ragazzo in una serie di avventure catastrofiche.
Noto come uno dei casi più estremi di “development hell” della storia del cinema, con ben otto tentativi di realizzazione nell’arco di vent’anni, il grande Terry Gilliam (Brazil, Paura e delirio a Las Vegas) è riuscito finalmente a portare sullo schermo il suo Don Chisciotte, in cui non è difficile riconoscere la figura dello stesso regista, un folle visionario pronto a sfidare i mulini a vento delle grandi case di produzione pur di affermare il suo stile personale ed eccentrico. Presentato in anteprima al Festival di Cannes 2018.
In sala da giovedì 27 settembre.

Gli Incredibili 2
di Brad Bird con Ambra Angiolini, Amanda Lear, Bebe Vio, Isabella Rossellini.
Abbandonati dal governo federale, che ha sospeso il programma di protezione e i relativi finanziamenti, gli Incredibili vengono ingaggiati da un potente magnate delle telecomunicazioni, Winston Deavor, appassionato di supereroi, e da sua sorella Evelyn (Ambra Angiolini), disposti a dotarli di sofisticate microcamere da indossare durante le battaglie per dimostrare alla cittadinanza la propria utilità. Dovranno però fare i conti con il perfido Ipnotizzaschermi, capace di manipolare i display ed ingannare le persone.
Secondo capitolo firmato Pixar dedicato agli eccentrici supereroi, disposti a tutto pur di non tornare ad una vita normale nell’anonimato. Intelligenza, spettacolo e divertimento assicurato. Trionfo al botteghino con oltre 1 miliardo di dollari incassati in tutto il mondo.
In sala da martedì 25 settembre.

Nella stessa categoria:

Bologna Spettacolo

Bologna Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055212911/0552675189 - Fax 055215110
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

firenzespettacolo.it